“Semplicemente, si custodisce. E si tramanda”

E’ il movimento interno di un cronografo Patek Philippe, un orologio di gran lusso realizzato con immensa cura e sapienza artigianale. Non posso permettermelo ma mi perdo a guardare la perfezione di questo meccanismo.

Gli attriti sono ridotti al minimo da perni in rubino. Ogni ingranaggio è un pezzo unico che si incastra a perfezione con tutti gli altri pezzi, altrettanto unici. Tutti assieme svolgono una funzione armoniosa e precisa.

C’è molta bellezza in questo meccanismo e mi piace pensare che gli ingranaggi di questo capolavoro siano, a loro modo, felici.

Un’azienda dovrebbe essere come questo meccanismo prezioso, con ogni persona che sa quello che deve fare, e lo fa al meglio, integrandosi perfettamente con gli altri, con una comunicazione serena e aperta a ridurre gli attriti, come fanno i perni di rubino, facilitando il compito di tutti.

Del resto anche per le aziende vale il claim del brand :”Un Patek Philippe non si possiede mai completamente. Semplicemente, si custodisce. E si tramanda”. Di uscita dalla comfort zone e di managerialità rampante ne parliamo un’altra volta.

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: